Partecipanti

Nell’edizione 2013 del progetto “Multisense Discovery” sono rappresentate quattro comunità straniere (cinese, indiana, iraniana e bosniaca) residenti in Alto Adige che, secondo gli ultimi sondaggi dell’ASTAT del 06/2012, risultano meno numerose rispetto ad altre, prime fra tutte la comunità albanese, quella germanica, marocchina e pakistana.

Attualmente l’anagrafe registra 44.362 stranieri residenti in Provincia di Bolzano, tra cui 1.071 persone risultano provenienti dall’India, 875 dalla Cina, 755 dalla Bosnia-Erzegovina e 159 dell’Iran. Vi è però da ricordare che molte delle persone residenti in Italia o in Alto Adige da più di dieci anni hanno richiesto ed acquisito la cittadinanza (a tutti gli effetti), non più conteggiati come stranieri.

La maggior parte dei partecipanti a questo progetto sono cittadini italiani a pieno titolo, parlano perfettamente una o persino due lingue locali, hanno un lavoro a tempo indeterminato, nei più svariati settori, vivono qui con le proprie famiglie e hanno figli nati in Alto Adige, che a volte nemmeno parlano la lingua d’origine dei propri genitori. Alcuni sono sposati con degli autoctoni, altri hanno creato o fanno parte di associazioni, fanno volontariato, pagano le tasse, votano e si candidano alle elezioni. I nuovi cittadini si considerano a giusto titolo parte integrante della società.

Oltre a mediatori della propria cultura d’origine, in questo progetto i partecipanti racconteranno la loro storia d’integrazione, se e come siano riusciti a fondere, più o meno consapevolmente ed armonicamente, valori ed espressioni dei loro paesi d’origine e quelli del paese d’adozione. Di questi tempi, in cui la paura dinnanzi a spinte globali porta molte persone a rinchiudersi dentro ambiti regionali unilaterali, i nuovi italiani possono forse illuminare la strada verso identità multiple creative e innovative.

I percorsi integrativi personali saranno presentati nella mostra e in modo più approfondito nelle serate d’incontro “MultiTalk Discovery” (vedi gli eventi), in cui i partecipanti stessi racconteranno in prima persona le proprie avventure e opinioni.

This slideshow requires JavaScript.